Innovazione e focus sull’inquinamento atmosferico a Progetto Fuoco 2020

Sarà all’insegna dell’innovazione l’edizione 2020 di Progetto Fuoco, il salone leader mondiale nel settore degli impianti e attrezzature per la produzione di calore ed energia dalla combustione della legna, che dal 19 al 22 febbraio riunirà a Veronafiere gli stati generali della filiera, per fare il punto su un comparto che solo in Italia vanta un giro d’affari di 5 miliardi di euro e conta 14.000 imprese con oltre 72.000 addetti. Oltre 800 gli espositori previsti (di cui il 40% stranieri in arrivo da 40 Paesi); più di 3.500 i prodotti in mostra (di cui 300 in funzione); 8 i padiglioni per un totale di 130.000 mq di superficie espositiva; 100 gli appuntamenti in agenda tra convegni e workshop grazie alla confermata partnership tecnica con AIEL Associazione Italiana Energie Agroforestali.

Sono attesi circa 75.000 visitatori, di cui il 25% proveniente da 60 Paesi: la quattro giorni organizzata dalla società di Veronafiere Piemmeti spa, si preannuncia ricca di novità, a partire dalle tre nuove aree tematiche: Progetto Bosco (dedicato alla meccanizzazione forestale), EcoHouse (un intero padiglione sull’efficienza energetica nell’impiantistica e nelle costruzioni) e Give Me Fire (l’Innovation Village con le più avanzate soluzioni applicate al settore del riscaldamento a biomassa proposte da 12 startup). Saranno affrontati durante la manifestazione fieristica i temi caldi del settore: le certificazioni, la scelta del giusto pellet, la salvaguardia e la gestione sostenibile dei boschi italiani, le novità di mercato, le nuove frontiere del design, fino a quelle del gusto grazie all’utilizzo di cucine a legna e a pellet.

“Il valore assoluto di Progetto Fuoco – conferma il direttore di Piemmeti, Raul Barbieri – non sta soltanto nei numeri che sulla scia del successo dell’edizione 2018, saranno ancora più importanti nel 2020. Ciò che contraddistingue questa salone è la capacità di porsi come decisivo volano per l’economia della filiera legno-energia, che rappresenta la prima fonte di energia rinnovabile, il 33% in Italia e il 40% nel mondo, e la seconda fonte di riscaldamento per le famiglie italiane. Il miglioramento della qualità dell’aria è ormai un obiettivo comune, a cui contribuiscono responsabilmente tutte le imprese di filiera e le associazioni di categoria, malgrado sussistano ancora fake news e notizie infondate che ne minano la credibilità”.

This opera is licensed under a Creative Commons Attribution – NonCommercial – NoDerivs 3.0 Unported License

SEGUI IL BLOG VIA EMAIL: per restare aggiornati sul settore “intorno al fuoco” è possibile ricevere gratuitamente in anteprima nella propria casella di posta le notizie pubblicate sul blog: basta compilare con il proprio indirizzo email il form a questo link.

 [ TAG: Hot News ]

 [ ultimi articoli pubblicati ]

Informazioni su DP

http://dpremoli.appspot.com/
Questa voce è stata pubblicata in Hot News, Tutti gli articoli e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Vuoi lasciare un commento a questo articolo?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...