Speciale Materiavera #06: Plasticiet, Blokaloks, Stackabl

Cosa significa sostenibilità? È importante conoscere quali siano gli effetti sulla salute provocati dai materiali con cui sono costruiti gli spazi e gli arredi che ci circondano ogni giorno. Ma non è tutto: qual è l’impatto ambientale dei materiali scelti? Esistono alternative valide ai materiali tradizionali, in termini di performance?
 
Cerchiamo le risposte in questa rubrica curata dalla materioteca e centro di consulenze specializzato in materiali sostenibili → Materiavera.


[a cura di Maria Elisabetta Tonali]
Selezioni del mese:



Sgabello OO
Plasticiet
 
Lo studio 56 Hours nel 2019 aveva studiato lo sgabello OO, realizzato da un pannello di bambù tagliato con la tecnologia CNC (Computer Numerical Control) per ottenere senza scarti le varie parti che lo compongono. Un oggetto venduto piatto con un design simile a un puzzle, da assemblare. La seduta non richiede viti, colla o chiodi per essere montato e tiene conto delle tecniche di falegnameria tradizionali giapponesi per sfruttare al meglio un numero ridotto di pezzi.
56 Hours, in collaborazione con l’olandese Plasticiet, ha sviluppato una nuova versione più sostenibile in plastica riciclata dello sgabello OO, con materiale di scarto proveniente da una fabbrica di cioccolato e stampi in policarbonato utilizzati per i cioccolatini. Gli stampi sono stati raccolti, sminuzzati, fusi e quindi compressi in fogli solidi. 
Come la versione originale, anche questa non ha bisogno di chiodi o viti, né di alcun attrezzo per il montaggio, solo il martello che viene tagliato dallo stesso foglio. Nel foglio sono stati inseriti altri oggetti (un portasapone, una cornice) in modo da ridurre lo scarto.
Rispetto alla versione originale in legno, OO Stool in plastica ha il vantaggio di poter essere utilizzato anche all’aperto. Il design flatpack dello sgabello consente inoltre di smontare il sedile per un facile trasporto da un luogo all’altro e ottimizza imballaggio, immagazzinamento e trasporto, minimizzandone i costi.



Sistema costruttivo
Blokaloks
 
Ci siamo abituati a un’esistenza fluida, continuamente in movimento nel bene e nel male. Molti dei prodotti oggi sono progettati per soddisfare questo stile di vita, dagli smartphone alle apparecchiature modulari e portatili che ci permettono di andare ovunque. Tuttavia, il mondo fisico dei mobili o delle stanze in cui si vive è intrinsecamente rigido e non sempre si presta ad assecondare queste continue trasformazioni. La modularità ha iniziato a farsi strada nell’edilizia e nell’architettura come soluzione trasformativa adattabile ai cambiamenti, come questo sistema di blocchi modulari che consente di allestire pareti, divisori o persino stanze vere e proprie senza strumenti o particolari abilità tecniche, progettate da Stan Spencer per Blokaloks.

BE INSPIRED
Sul CANALE TELEGRAM segui OFFICE OBSERVER | Danilo Premoli su TELEGRAM la scheda completa del prodotto.


Lampade componibili
Stackabl
 
Ogni volta che si produce qualcosa si ottengono materiali che vengono tagliati, che restano inutilizzati e alla fine che vengono gettati via. Che si tratti di carta, legno, plastica, tessuto o persino metallo, questi materiali di scarto finiscono prima o poi per danneggiare l’ambiente, direttamente o indirettamente. Sono molto interessanti le collaborazioni che si creano tra produttori e designer per considerare gli scarti come risorse, riducendone il numero o riutilizzandole per qualche altro scopo. Il riciclo e l’upcycling dei tagli di tessuti in feltro Merino possono risultare estremamente stimolanti per la realizzazione di oggetti creativi, grazie alla facilità con cui è possibile combinarli in forme interessanti, come in queste lampade a sospensione del marchio canadese Stackabl pensate dai designer Anthony Frank Keeler, Sarah Coleman e Wisse Trooster.
Il sistema è studiato come uno strumento fai-da-te per progettare la propria lampada a sospensione. Un configuratore consente di scegliere i vari parametri come la lunghezza della lampada, il diametro dei dischi di feltro e persino la posizione delle luci lungo la pila di materiale.
Naturalmente è possibile mescolare e abbinare diversi colori, creando una composizioni armoniose o a contrasto; è anche possibile combinare dischi di diversi diametri, così da ridurre o far crescere i cerchi lungo la lunghezza della lampada.
Il risultato è una lampada a sospensione modulare ogni volta unica e allo stesso tempo sostenibile. Dal momento che non esistono due configurazioni identiche (a meno che non si voglia che lo siano), ogni lampada a sospensione Stackabl è assolutamente personale. Le lampade trasmettono anche sensazioni di calore e sfocatura a causa del feltro intrecciato e della luce diffusa. Crea un perfetto mood-setter per quelle aree dell’ufficio che devono risultare accoglienti e confortevoli.
L’obiettivo principale del sistema Stackabl è il rispetto per l’ambiente. Queste lampade sono sostenibili non solo dal punto di vista dell’upcycling: anche l’alluminio utilizzato è riciclato e l’illuminazione LED è più efficiente dal punto di vista energetico rispetto alle lampadine convenzionali.


 → Archivio Materiavera su Fire Observer 


M.E.%20TonaliMaria Elisabetta Tonali
Architetto con una specializzazione come paesaggista, da oltre 20 anni si occupa di sostenibilità strategica ed è esperta in materiali sostenibili. Ha fondato Materiavera nel 2004, materials library unica per la sua raccolta di materiali ecocompatibili innovativi. Offre consulenze a progettisti e designer per lo sviluppo di progetti sostenibili e biophilic oltre che per la scelta dei materiali, e alle aziende che intendono percorrere una vera transizione verso la sostenibilità. → Materiavera


This opera is licensed under a Creative Commons Attribution – NonCommercial – NoDerivs 3.0 Unported License

SEGUI IL BLOG VIA EMAIL: per restare aggiornati sul settore “intorno al fuoco” è possibile ricevere gratuitamente in anteprima nella propria casella di posta le notizie pubblicate sul blog: basta compilare con il proprio indirizzo email il form a questo link.

 [ TAG: sostenibilità ]

 [ ultimi articoli pubblicati ]

Pubblicato in Hot News, People, Tutti gli articoli | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Stephen J. Pyne: Pirocene

La cover del mese:

Pirocene
Stephen J. Pyne

Codice Edizioni, 2022
pp. 240
Isbn 9791254500217

Grazie al fuoco l’uomo ha rimodellato la Terra. Il controllo delle fiamme ha consentito alla nostra specie di alterare il paesaggio per le attività di caccia e raccolta, e di alimentare automobili, case e apparecchi tecnologici bruciando combustibili fossili. Siamo saliti in cima alla catena alimentare perché abbiamo imparato a “cucinare” il paesaggio che ci circonda. Oggi siamo diventati una forza geologica perché abbiamo iniziato a “cucinare” l’intero pianeta.

→ Archivio libri


This opera is licensed under a Creative Commons Attribution – NonCommercial – NoDerivs 3.0 Unported License

SEGUI IL BLOG VIA EMAIL: per restare aggiornati sul settore “intorno al fuoco” è possibile ricevere gratuitamente in anteprima nella propria casella di posta le notizie pubblicate sul blog: basta compilare con il proprio indirizzo email il form a questo link.

 [ TAG: cultura ]

 [ ultimi articoli pubblicati ]

Pubblicato in Hot News, People, Tutti gli articoli | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Guest Blogger: Stefano Monti

[testo di Stefano Monti]

PRIZE X 2021 FIRE OBSERVER
La targa del Premio

MORETTIDESIGN | Aqua Vision
design Stefano Monti
PRIZE X 2021 FIRE OBSERVER
Premio dei lettori del blog Fire Observer
a Progetto Fuoco 2022

Design = riscaldamento

Mi piace molto la parola design. Durante il mio percorso di studi mi spiegarono che il design coniuga estetica e pratica, allinea forma e funzione, sposa il senso artistico alla concretezza della progettazione.

Ogni oggetto che utilizziamo nella nostra quotidianità è figlio di un designer che ha valutato una necessità e l’ha resa concreta ed apprezzabile agli occhi. La bellezza di questo lavoro è innovare e provare a rendere speciali alcuni oggetti che sono, od erano, ancora intrappolati “solo” nella loro funzionalità. La cosa più interessante è portare questa cultura del “funzionale ma bello” in alcuni settori dove ancora si dava troppa importanza al solo senso pratico dell’oggetto.

Uno dei settori in cui questo passaggio è stato evidente, e a mio avviso stravolgente, è quello del riscaldamento. In particolar modo, il settore di cui attualmente mi occupo: le stufe ed i camini. Queste macchine riscaldanti sono divenute delle vere e proprie opere di design, dei complementi d’arredo per la casa, oggetti di valore in alcuni casi.

La macchina riscaldante la intendiamo come il “corpo”, la funzione, mentre il design, ovvero la forma, come il suo outfit da “indossare”. Da questa volontà, ovviamente, il designer ha il compito di conoscere ed analizzare le tendenze, dall’architettura moderna all’interior design, per poi applicare, colori, forme e materiali adatti al tipo di location in cui la creazione dovrà essere esposta, facendo in modo che questo oggetto, diventi l’intuizione incantevole che lo rende attraente ed unico in mezzo ai suoi simili.
[settembre 2022]


S.%20MontiStefano Monti
Laureato in Industrial Design all’Università di Camerino e specializzato in Product Design al Politecnico di Milano; i suoi maestri accademici sono stati Giorgetto Giugiaro ed Enzo Mari. Ha iniziato il suo percorso professionale nel 2008 fino ad arrivare al 2015, anno in cui entra a far parte dell’azienda MorettiDesign, all’interno della quale ha il compito di ideare e coordinare lo sviluppo di nuovi prodotti. Vision, una delle sue creazioni, ha vinto il premio di design Prize X Fire Observer 2021 attribuito in occasione del salone internazionale Progetto Fuoco 2022.


This opera is licensed under a Creative Commons Attribution – NonCommercial – NoDerivs 3.0 Unported License

SEGUI IL BLOG VIA EMAIL: per restare aggiornati sul settore “intorno al fuoco” è possibile ricevere gratuitamente in anteprima nella propria casella di posta le notizie pubblicate sul blog: basta compilare con il proprio indirizzo email il form a questo link.

 [ TAG: People ]

 [ ultimi articoli pubblicati ]

Pubblicato in Hot News, People, Tutti gli articoli | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

Brevetti+, Marchi+ e Disegni+: pubblicati i bandi per la richiesta di contributi

A seguito della registrazione da parte degli organi di controllo, diventano operativi i nuovi bandi, per l’annualità 2022, per la concessione delle misure agevolative denominate Brevetti+, Disegni+ e Marchi+.

Le nuove versioni dei bandi vanno in continuità con quelli precedenti e fissano anche la data di apertura degli sportelli.
Le domande di contributo potranno essere presentate a partire:
• dal 27 settembre 2022 per Brevetti+
• dall’11 ottobre per Disegni+
• dal 25 ottobre per Marchi+

In favore delle tre misure, con il Decreto direttoriale di programmazione delle risorse sono stati messi a disposizione per l’anno 2022 46 milioni di euro, di cui 30 milioni per Brevetti+ (che includono anche 10 milioni di risorse PNRR), 14 milioni di euro per Disegni+ e 2 milioni di euro per Marchi+

Ai link sono scaricabili le versioni integrali dei tre bandi:
→ Bando 2022 Brevetti+ (pdf).
→ Bando 2022 Disegni+ (pdf).
→ Bando 2022 Marchi+ (pdf).

This opera is licensed under a Creative Commons Attribution – NonCommercial – NoDerivs 3.0 Unported License

SEGUI IL BLOG VIA EMAIL: per restare aggiornati sul settore “intorno al fuoco” è possibile ricevere gratuitamente in anteprima nella propria casella di posta le notizie pubblicate sul blog: basta compilare con il proprio indirizzo email il form a questo link.

 [ TAG: Hot News ]

 [ ultimi articoli pubblicati ]

Pubblicato in Hot News, Tutti gli articoli | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Speciale Materiavera #05: Slalom, Essenzialed, Boiserie Riva

Cosa significa sostenibilità? È importante conoscere quali siano gli effetti sulla salute provocati dai materiali con cui sono costruiti gli spazi e gli arredi che ci circondano ogni giorno. Ma non è tutto: qual è l’impatto ambientale dei materiali scelti? Esistono alternative valide ai materiali tradizionali, in termini di performance?
 
Cerchiamo le risposte in questa rubrica curata dalla materioteca e centro di consulenze specializzato in materiali sostenibili → Materiavera.


[a cura di Maria Elisabetta Tonali]
Selezioni del mese:



Pannelli acustici fonoassorbenti
Slalom

L’ambiente sonoro per un ufficio rappresenta uno degli elementi di maggiore impatto in termini di successo o meno dello spazio progettato. Le performance lavorative sono strettamente collegate alla qualità dell’acustica del luogo di lavoro, come riportano le varie ricerche condotte internazionalmente. Esiste addirittura una ISO che regola la qualità dell’acustica negli ambienti di lavoro. Soprattutto gli open space sono penalizzati sotto questo punto di vista, dove il rumore risulta essere il problema principale. Colpisce particolarmente attività basate sulla memoria e sui processi verbali, come la comprensione del testo e il pensiero creativo sono fortemente disturbate, causando sintomi di stress, senso di sovraccarico e difficoltà di concentrazione.
Una soluzione è proposta dai pannelli acustici fonoassorbenti di Slalom, che offre varie collezioni di pannelli, da parete, da soffitto, free standing, da applicare ad arredi come scrivanie e phone-boot, e prevede anche produzioni tailor-made. I pannelli sono pensati appositamente per la correzione dell’ambiente acustico, in particolare proprio per le frequenze della voce. Sono studiati approfonditamente dal punto di vista estetico, con una gamma molto ampia di colori, e formati versatili: si passa da elementi termoformati a pannelli imbottiti a feltri di rivestimento.
Sotto il profilo della sostenibilità, i prodotti di Slalom sono altamente durabili, prodotti con materiali riciclati (da PET) e a loro volta riciclabili a fine vita. Inoltre sono certificati Greenguard, certificazione che garantisce l’assenza di emissioni tossiche nell’ambiente indoor.



PWXL TRK Dark
Essenzialed

Ormai abbiamo appreso che i luoghi in grado di richiamare attributi ed elementi della natura attivano in noi un senso di benessere derivato proprio da questa connessione, grazie a tutta una serie di reazioni fisico-chimiche che si scatenano nel nostro corpo. La luce naturale è una parte molto importante di questo approccio al progetto. Aiuta a prevenire vari problemi di salute perché regola le funzioni del nostro cervello, ad esempio nel ciclo di produzione di alcuni ormoni, come il cortisolo o la melatonina. Il nostro orologio biologico è sincronizzato sul ritmo circadiano.
Si parla di biophilic lighting quando si tiene conto di questi fattori nella progettazione del paesaggio luminoso di un’architettura, modulando l’intensità e lo spettro per amplificare il comfort e la produttività degli occupanti. Gli studi dimostrano che la quantità di luce, il suo spettro, l’esposizione all’ora del giorno, la durata e la distribuzione giocano tutti un ruolo nel determinare l’effetto di qualsiasi fonte di luce sul nostro sistema circadiano. L’illuminazione che cambia in base all’ora del giorno supporta i nostri ritmi circadiani e ci collega all’esterno, ed è pertanto una componente fondamentale della progettazione biofila.
Una delle idee alla base dell’illuminazione circadiana è modificare la temperatura del colore e l’intensità delle luci durante il giorno. L’italiana Essenzialed in quasi tutte le sue lampade propone un’opzione con Tunable White ovvero led caldi e freddi nella stessa lampada. Grazie ad un sistema di gestione wireless Casambi, che funziona in BLE, è possibile impostare i cambianti del grado colore della luce in modo da imitare la luce esterna.
Ad esempio la lampada PWXL TRK Dark, un sistema sia a binario che a sospensione, con luce diretta o indiretta. Questa lampada ha un’oscillazione della luce che va dai 2700K ai 5700K in alta resa cromatica CRI 95. È gestita dall’app Casambi che, a seguito della configurazione tramite telefono o tablet, permette di autogestirsi in base all’orario ed al periodo dell’anno. Tra le impostazioni della app ci sono già delle curve preimpostate che si possono modificare in base alle preferenze. Inoltre è possibile comandare le lampade non solo con telefono, ma anche tramite tasti wireless o EN-Ocean che permettono di autoalimentarsi senza batterie e senza il cablaggio: si chiamano sistemi self powered, con i quali si crea energia con il click e si invia il segnale.



Latus
Boiserie Riva

Il legno è un materiale biofilo che riduce la reattività allo stress. L’impatto del legno sul benessere e sulle prestazioni è addirittura misurabile, quando è elemento visibile agli occupanti di un edificio. Vedere e toccare le venature del legno ci ricollega immediatamente con la Natura e ci ricorda lo stare in una foresta, qualità che il forest bathing ha dimostrato essere in grado di ridurre lo stress. Il suono viene assorbito dal legno attraverso le sue innate proprietà acustiche e contribuisce a creare un ambiente tranquillo e gradevole. Dal punto di vista della qualità del costruito, il legno è ipoallergenico e favorisce una buona qualità dell’aria e contribuisce a regolare i livelli di umidità e temperatura. Non è quindi da sottovalutare l’importanza del mobile di legno all’interno di un ambiente lavorativo, proprio per queste qualità in grado di influire sulle performance e sul benessere psicofisico.
Ma ci accompagna fuori da questi luoghi comuni Boiserie Riva, azienda di famiglia attiva ormai da più di 100 anni, impegnata da decenni sul fronte del mobile ecologico coniugato alla sapienza dell’artigianalità. Riva impiega esclusivamente legno massello certificato e trattamenti di finitura atossici e naturali, con grande attenzione e cura sia per l’impatto ambientale dei mobili che produce o distribuisce, sia per gli effetti sulla salute di chi li utilizza.
Ad esempio lo scrittoio Latus, disegnato da Salih Teskeredžic, realizzato interamente in massello di frassino, acero, noce, olmo, rovere o ciliegio, con finitura con olio di lino e cera d’api naturale. Le sue forme morbide e dai bordi arrotondati enfatizzano le caratteristiche biophilic che ci vengono in aiuto quando dobbiamo progettare un ambiente rilassante e rigenerante, fortemente connotato e connesso agli elementi naturali.
Disponibile con varie combinazioni di cassetti e diverse dimensioni, per adattarsi agli spazi che si dedicano all’home office così come agli studi e uffici professionali.


 → Archivio Materiavera su Fire Observer 


M.E.%20TonaliMaria Elisabetta Tonali
Architetto con una specializzazione come paesaggista, da oltre 20 anni si occupa di sostenibilità strategica ed è esperta in materiali sostenibili. Ha fondato Materiavera nel 2004, materials library unica per la sua raccolta di materiali ecocompatibili innovativi. Offre consulenze a progettisti e designer per lo sviluppo di progetti sostenibili e biophilic oltre che per la scelta dei materiali, e alle aziende che intendono percorrere una vera transizione verso la sostenibilità. → Materiavera


This opera is licensed under a Creative Commons Attribution – NonCommercial – NoDerivs 3.0 Unported License

SEGUI IL BLOG VIA EMAIL: per restare aggiornati sul settore “intorno al fuoco” è possibile ricevere gratuitamente in anteprima nella propria casella di posta le notizie pubblicate sul blog: basta compilare con il proprio indirizzo email il form a questo link.

 [ TAG: sostenibilità ]

 [ ultimi articoli pubblicati ]

Pubblicato in Hot News, People, Tutti gli articoli | Contrassegnato , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Inaugurata la 23 Esposizione Internazionale di Triennale Milano

“Unknown Unknowns. An Introduction to Mysteries”, è il titolo della 23 Esposizione Internazionale di Triennale Milano che apre al pubblico dal 15 luglio all’11 dicembre 2022. La manifestazione, che nel 2023 festeggerà i cento anni della sua fondazione, è uno degli appuntamenti più importanti dedicati al design e all’architettura in campo internazionale ed è promossa da Triennale in collaborazione con il Bureau International des Expositions (BIE) e il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.
L’edizione 2022 affronta il tema dell’ignoto, interrogandosi sui misteri del mondo conosciuto e aprendo uno spazio di riflessione su “Quello che non sappiamo di non sapere”. “Unknown Unknowns” propone uno sguardo nuovo sullo sconosciuto come occasione di indagine: dall’universo più lontano alla materia oscura, dal fondo degli oceani all’origine della nostra coscienza. L’ignoto diventa così una dimensione da vivere, non più in antagonismo con ciò che non conosciamo, ma come elemento di stupore di fronte alla vastità di ciò che ci sfugge.
In linea con la tradizione delle esposizioni della Triennale, la ventitreesima edizione include la mostra tematica, curata da Ersilia Vaudo, astrofisica e Chief Diversity Officer all’Agenzia Spaziale Europea, e una sezione dedicata alle partecipazioni internazionali: l’architetto Francis Kéré, premiato con il Pritzker Architecture Prize 2022, ha realizzato quattro installazioni sulle immagini e le voci del continente africano che scandiscono il percorso di visita, dall’esterno all’interno.
“Oltre a quella tematica – ha illustrato alla presentazione Stefano Boeri, presidente di Triennale Milano -, l’Esposizione Internazionale ospita altre due grandi mostre: “Mondo Reale”, ideata da Hervé Chandès, direttore artistico della Fondation Cartier pour l’art contemporain, e “La tradizione del nuovo”, curata da Marco Sammicheli, direttore del Museo del Design Italiano di Triennale. Parte integrante della manifestazione sono inoltre le installazioni e i progetti speciali che coinvolgono gli storici dell’arte Giovanni Agosti e Jacopo Stoppa, il musicista e scrittore Francesco Bianconi, il filosofo Emanuele Coccia, la ricercatrice e docente del Dipartimento ABC del Politecnico di Milano Ingrid Paoletti, l’artista e Grand Invité di Triennale 2021-2024 Romeo Castellucci, il maestro dell’architettura e del design Andrea Branzi, con l’architetto Lapo Lani”.
Sono stati assegnati i Bee Awards ai tre contributi più meritevoli tra le partecipazioni internazionali, scelti sulla base dell’accuratezza della loro interpretazione del tema dell’esposizione e della qualità delle idee proposte. Il primo premio è stato assegnato al padiglione dei Paesi Bassi per “Ci siamo incontrati? Umani e non umani su un terreno comune”, il secondo premio è andato al padiglione del Messico per “Saggio di Flora Onirica”, il terzo premio è stato infine destinato al padiglione del Kenya intitolato “Ujumbe”.

Info → “Unknown Unknowns”.

This opera is licensed under a Creative Commons Attribution – NonCommercial – NoDerivs 3.0 Unported License

SEGUI IL BLOG VIA EMAIL: per restare aggiornati sul settore “intorno al fuoco” è possibile ricevere gratuitamente in anteprima nella propria casella di posta le notizie pubblicate sul blog: basta compilare con il proprio indirizzo email il form a questo link.

 [ TAG: People ]

 [ ultimi articoli pubblicati ]

Pubblicato in Hot News, People, Tutti gli articoli | Contrassegnato , , , , , , , , , , | Lascia un commento

I più letti, i più cliccati #14

  • PRIZE X 2021 Fire Observer: i vincitori (10/5/2022) - Il blog FIRE OBSERVER | Danilo Premoli è online dal 2012: ha quindi compiuto 10 anni. Li ha festeggiati promuovendo il PRIZE X 2021, aperto alle aziende espositrici di Progetto Fuoco che potevano concorrere candidando 1 o 2 prodotti messi … Continua a leggere
  • Speciale novità Progetto Fuoco 2022. Parte 2 di 2 (24/5/2022) - Fire Observer | Danilo Premoli ha scelto 10aziende10 tra quelle che hanno animato l’edizione 2022 di Progetto Fuoco a Verona. Parte 2 di 2: Tatano, Extraflame, Thermorossi, Jolly Mec, Klover. Tatano Blu Evo  Nuova tecnologia di combustione con brevetto esclusivo … Continua a leggere
  • Guest Blogger: Raul Barbieri (18/1/2022) - [testo di Raul Barbieri] L’innovazione tecnologica per combattere il problema delle emissioni nella combustione domestica In qualità di direttore generale di Piemmeti, società di Veronafiere che organizza il salone biennale Progetto Fuoco a Verona, il mio è un punto di … Continua a leggere
  • Speciale Materiavera #04: Circuform, Dresswall, Faribea (31/5/2022) - Cosa significa sostenibilità? È importante conoscere quali siano gli effetti sulla salute provocati dai materiali con cui sono costruiti gli spazi e gli arredi che ci circondano ogni giorno. Ma non è tutto: qual è l’impatto ambientale dei materiali scelti? … Continua a leggere
  • Il caminetto nel Metaverso (8/3/2022) - Winter House è un progetto residenziale che può essere inserito in ogni Metaverso esistente e futuro. Ideato da Andres Reisinger in collaborazione con Alba de la Fuente, fonda gli spazi interni con quelli esterni per creare un rifugio invernale. “Abbiamo … Continua a leggere

This opera is licensed under a Creative Commons Attribution – NonCommercial – NoDerivs 3.0 Unported License

SEGUI IL BLOG VIA EMAIL: per restare aggiornati sul settore “intorno al fuoco” è possibile ricevere gratuitamente in anteprima nella propria casella di posta le notizie pubblicate sul blog: basta compilare con il proprio indirizzo email il form a questo link.

 [ TAG: Hot News ]

 [ ultimi articoli pubblicati ]

Pubblicato in Tutti gli articoli | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Fire Observer: Best of 2021-2022

Fire Observer SPECIALE #18: photogallery dei prodotti selezionati da Fire Observer nel 2021-2022. Per approfondire la segnalazione, inserire il nome dell’azienda della relativa didascalia nel box → “CERCA IN FIRE OBSERVER” della sidebar a destra.
Buona visione!

Questo slideshow richiede JavaScript.

 Speciale Fire Observer Progetto Fuoco 2022 
 Fire Observer: Speciali 

This opera is licensed under a Creative Commons Attribution – NonCommercial – NoDerivs 3.0 Unported License

SEGUI IL BLOG VIA EMAIL: per restare aggiornati sul settore “intorno al fuoco” è possibile ricevere gratuitamente in anteprima nella propria casella di posta le notizie pubblicate sul blog: basta compilare con il proprio indirizzo email il form a questo link.

 [ TAG: Hot News ]

 [ ultimi articoli pubblicati ]

Pubblicato in Accessori, Barbecue, Caldaie, Caminetti, Stufe, Tutti gli articoli | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento

I vincitori del XXVII Compasso d’Oro ADI

Negli spazi dell’ADI Design Museum e in una piazza milanese che porta il nome del Compasso d’Oro, si è tenuta la premiazione della XXVII edizione del più importante riconoscimento del design italiano.

Luciano Galimberti, presidente di ADI Associazione per il Disegno Industriale, ha introdotto la manifestazione: “Due anni di ricerca, analisi e selezione di progetti e servizi, che l’Osservatorio permanente del Design di ADI ha dedicato, per la prima volta orientato da un tema: “Sviluppo – Sostenibile – Responsabile” a consegnare alla Giuria internazionale di questa edizione del premio ADI Compasso d’Oro non solo la selezione del miglior design italiano, ma soprattutto un’idea di futuro. Il tema dato che connota questa edizione diventa un metro di giudizio a posteriori della qualità del design italiano, ma soprattutto ne intende diventare stimolo e bussola di orientamento per il futuro di quanti nel sistema design hanno e avranno responsabilità di progetto”.

XXVII Compasso d’Oro e motivazioni della Giuria
 
• Klipper 
Azienda/Company: Caimi Brevetti 
Design: Felicia Arvid 
Tipologia: arredi e complementi per l’ufficio 
Product type: office furniture and accessories 
 
Un sistema fonoassorbente in tessuto che utilizza piegature ripetute e modulari, emblematico di semplicità e di efficacia nella realizzazione di un prodotto per il controllo acustico.
 
A sound-absorbing system in fabric that uses repeated modular folds and which is  emblematic of simplicity and effectiveness in the creation of a product designed for the control of acoustics. 
 
 
• ØG Zero Gravity 
Azienda/Company: Secco Sistemi 
Design: Secco Sistemi 
Tipologia: arredi e complementi per la casa 
Product type: furniture and accessories for the home 
 
Innovativo sistema di ante scorrevoli a levitazione magnetica, adatto anche alle grandi dimensioni. La scorrevolezza e l’assenza di attrito rendono particolarmente agevole l’apertura dell’anta. 
 
Innovative magnetic levitation sliding door system, also suitable for large size openings. The smoothness and absence of friction make the door opening particularly easy. 
 
 
• Belt 
Azienda/Company: Flos 
Design: Ronan Bouroullec, Erwan Bouroullec 
Tipologia: apparecchi di illuminazione 
Product type: Lighting fixtures and systems 
 
Inedito sistema di illuminazione di cuoio e LED con un’interessante dimensione ambientale. 
 
Brand new lighting system using leather and LED with an interesting environmental dimension.
 
 
• Consegne etiche 
Azienda/Company: Fondazione per l’Innovazione Urbana 
Design: Dynamo, Idee in Movimento 
Tipologia: servizi 
Product type: services 
 
Piattaforma cooperativa di consegne urbane a domicilio come alternativa alle grandi piattaforme. Gli obiettivi sono inclusione, partecipazione, coinvolgimento della società civile in un servizio pubblico.
 
Cooperative platform for urban home delivery as an alternative to large platforms. The objectives are inclusion, participation and the involvement of civic society in a public service.
 
 
• Contro l’oggetto. Conversazione sul design 
Editore/Publisher: Quodlibet 
Autore/Author: Emanuele Quinz 
Tipologia: libri 
Product type: books 
 
Una serie di conversazioni con designer e teorici italiani e internazionali sulla natura del design del XXI secolo. Un libro aggiornato e contemporaneo che si interroga sul concetto e sulla funzione del design.
 
A series of conversations with Italian and international designers and theorists on the nature of 21st century design. An updated and contemporary book that questions the concept and function of design. 
 
 
• Delcon Milano
Azienda/Company: Delcon  
Design: Cefriel 
Tipologia: attrezzature mediche e ospedaliere 
Product type: medical and hospital equipment 
 
Design e tecnologia ridefiniscono la gestione e il controllo delle donazioni di sangue: un incentivo ad aumentare la platea di chi dona.
 
Design and technology redefine the management and checking of blood donations: an incentive to increase the number of those who donate. 
 
 
• Designing in Dark Times. An Arendtian Lexicon 
Editore/Publisher: Bloomsbury Publishing  
Virginia Tassinari (Editor) – Politecnico di Milano, Eduardo Staszowski (Editor), Clive Dilnot (Editor), Andrew LeClair (Graphic Design Director), Laura Wing (Managing Editor), Lesley Onstott, Lucas Teixeira Vaqueiro (Social Media Designers) 
Tipologia: libri 
Product type: books 
 
Un libro e una nuova collana per avviare una riflessione sulle ragioni e le responsabilità del design, oggi.
 
A book and a new series to start thinking about the reasons and responsibilities of design today.
 
 
• E-Worker 
Azienda/Company: Merlo 
Design: Pier Luigi Porta (Design di prodotto/Product Design), Felice Contessini (Coordinatore/Coordinator), Francesco Bessone (Progettazione tecnica, layout di macchina/Technical design, machine layout), Ezio Viglietti (Progettazione dei sistemi elettrici/Electrical systems design), Federico Lopez (Analisi del prodotto/Product analysis) 
Tipologia: macchine e componenti per l’industria 
Product type: industrial machines and components 
 
Il tradizionale muletto destinato ad ambienti agricoli e industriali diventa elettrico e consente un’area di lavoro superiore a quella consueta. 
 
The traditional fork-lift truck intended for agricultural and industrial environments goes electric and offers a wider working context than before. 
 
 
• Goliath CNC 
Azienda/Company: Springa 
Design: Springa 
Tipologia: macchine e componenti per l’industria 
Product type: industrial machines and components 
 
Realizzazione di un robot-fresatrice portatile CNC che costituisce uno strumento agile e portatile per favorire l’utilizzo di questa tecnologia.
 
Creation of a portable CNC robot milling machine which functions as an agile and portable tool facilitating the use of this new technology.
 
 
• IO, app dei servizi pubblici 
Committente/Client: Presidenza del Consiglio dei Ministri 
Design: PagoPA, Team per la Trasformazione Digitale 
Tipologia: piattaforme informatiche 
Product type: IT platforms 
 
Applicazione open source in grado di offrire ai cittadini un punto d’accesso efficace a servizi diversi offerti dall’amministrazione centrale e delle amministrazioni locali.
 
An open source application able to offer citizens an effective access point to a range of services offered by both central and local administrations. 
 
 
• Isinnova Easy-Covid 19 
Azienda/Company: Isinnova 
Design: Cristian Fracassi, Alessandro Romaioli 
Tipologia: attrezzature mediche e ospedaliere 
Product type: medical and hospital equipment  
 
Esempio efficace di innovazione frugale, capace di combinare componenti reperibili sul mercato e moduli sperimentali per dare una risposta efficace all’emergenza sanitaria generata del virus Covid-19.
 
A competent example of cost-effective innovation, capable of combining components  readily available on the market and experimental modules to provide an efficient response to the health emergency generated by the Covid-19 virus. 
 
 
• Lambrogio, Lambrogino 
Azienda/Company: Repower
Design: Makio Hasuike & Co. 
Tipologia: biciclette 
Product type: bicycles 
 
Una brillante ridefinizione dei tradizionali veicoli leggeri per una nuova mobilità elettrica urbana destinata al trasporto di persone e alla consegna delle merci.
 
A brilliant redefinition of traditional lightweight vehicles for new urban electric mobility aimed at the transport of people and the delivery of goods.
 
 
• Mia 
Azienda/Company: Prensilia 
Design: Elastico Disegno 
Tipologia: attrezzature mediche e ospedaliere 
Product type: medical and hospital equipment 
 
Neuroscienze, intelligenza artificiale, bio-automazione, etica e bellezza: la frontiera cyborg si fa umana. 
 
Neuroscience, artificial intelligence, bio-automation, ethics and beauty: the cyborg frontier becomes human. 
 
 
• Ordine 
Azienda/Company: Fabita 
Design: Adriano Design 
Tipologia: arredi e complementi per la cucina 
Product type: furniture and accessories for the kitchen 
 
Un’idea di cottura che interpreta un nuovo modo di abitare ecologico e sostenibile.
 
A kitchen idea that presents a new, ecological and sustainable way of living.
 
 
• Ostuni 
Azienda/Company: Saib 
Design: R&D Saib 
Tipologia: rivestimenti 
Product type: cladding 
 
Pannello e finitura che esprimono una storica sensibilità produttiva legata a un uso sostenibile del legno.
 
Panels and finishes that express a historical production awareness linked to a sustainable use of wood. 
 
 
• Pagani Huayra Roadster BC 
Azienda/Company: Pagani Automobili 
Design: Horacio Pagani 
Tipologia: automobili 
Product type: cars 
 
Combinazione originale di ricerca tecnologica, design degli interni e sicurezza in una logica di produzione in serie limitata.
 
An original combination of technological research, interior design and safety in a limited number production run.
 
 
• Plato 
Azienda/Company: Magis 
Design: Jasper Morrison 
Tipologia: arredi e complementi per la casa 
Product type: furniture and accessories for the home 
 
Essenziale e rigorosa, distilla l’idea stessa della sedia. Un oggetto in pressofusione di alluminio contemporaneo, resistente, e di lunga durata all’insegna della sostenibilità.
 
Essential and rigorous, it distills the very nature of the chair. A contemporary, resistant, and long-lasting die-cast aluminium object in line with the concept of sustainability. 
 
 
• RH120 
Azienda/Company: RiceHouse 
Design: Tiziana Monterisi, Alessio Colombo 
Tipologia: rivestimenti 
Product type: cladding 
 
Malte da intonaco che combinano calce e scarti del riso. Una miscela sostenibile per l’edilizia. 
 
Plaster mortars that combine lime and rice waste. A sustainable blend for buildings and the construction industry. 
 
 
• Serramaxxi & Serramidi 
Azienda/Company: Serranova 
Design: Stefano Chiocchini 
Tipologia: progetti sociali 
Product type: social design 
 
Un dispositivo in grado di ridefinire la coltivazione di ortaggi e verdure per garantire a piccole comunità l’accesso a cibo di qualità in modo sostenibile dal punto di vista economico e ambientale. 
 
A device capable of redefining the cultivation of vegetables in order to guarantee small communities access to quality food in an economically and environmentally sustainable way. 
 
 
• XOSoft 
Committente/Client: IIT – Fondazione Istituto Italiano di Tecnologia 
Design: IIT – Fondazione Istituto Italiano di Tecnologia, University of Limerick, Saxion University of Applied Sciences 
Tipologia: attrezzature mediche e ospedaliere 
Product type: medical and hospital equipment  
 
Dal polo del futuro che lavora per l’oggi un’importante ricerca in grado di rendere più naturale il movimento di chi il movimento lo sta perdendo.
 
From the campus of the future that works for today comes an important piece of research capable of making movement more natural for those who are losing this ability. 
 


This opera is licensed under a Creative Commons Attribution – NonCommercial – NoDerivs 3.0 Unported License

SEGUI IL BLOG VIA EMAIL: per restare aggiornati sul settore “intorno al fuoco” è possibile ricevere gratuitamente in anteprima nella propria casella di posta le notizie pubblicate sul blog: basta compilare con il proprio indirizzo email il form a questo link.

 [ TAG: design ]

 [ ultimi articoli pubblicati ]

Pubblicato in Hot News, People, Tutti gli articoli | Contrassegnato , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Fire Observer Newsletter #40 luglio 2022

FIRE_newsletter_header_2016_ridLeggi online
e scarica gratuitamente
la Newsletter luglio 2022Tweet this

 → Archivio Newsletter 

PRIZE X 2021 Fire Observer: i vincitori 
Le candidature sono state votate dai lettori del blog da ottobre a dicembre 2021 in una speciale rubrica dedicata al Premio. Inoltre, una Giuria di esperti del settore ha attribuito un premio speciale tra tutti i prodotti candidati…
→ Continua a leggere



Speciale novità Progetto Fuoco 2022 
Fire Observer | Danilo Premoli ha scelto 10aziende10 tra quelle che hanno animato l’edizione 2022 di Progetto Fuoco a Verona…
→ Continua a leggere



Speciale Materiavera #04: Circuform, Dresswall, Faribea 
[a cura di Maria Elisabetta Tonali] Cosa significa sostenibilità? È importante conoscere quali siano gli effetti sulla salute provocati dai materiali con cui sono costruiti…
→ Continua a leggere



EK63: un nuovo capitolo nella storia di Edilkamin&Co 
Edilkamin&Co. ha scelto Progetto Fuoco 2022 per annunciare l’inizio di un nuovo capitolo della sua storia: il brand EK63…
→ Continua a leggere



Io sono Cultura 2021 
Il rapporto “Io Sono Cultura” permette di analizzare l’evoluzione della filiera in termini di produzione di ricchezza e creazione di posti di lavoro. Quel che emerge a prima vista è…
→ Continua a leggere



Francesco Boer: Il piccolo libro del fuoco 
L’autore ci accompagna lungo le strade della natura e del mito per riscoprire il fascino inquietante e magnetico del fuoco…
→ Continua a leggere



Da leggere nel Web #09 
Letture online da non perdere…
→ Continua a leggere



FIRE OBSERVER È MEDIA PARTNER DI PROGETTO FUOCO

This opera is licensed under a Creative Commons Attribution – NonCommercial – NoDerivs 3.0 Unported License

SEGUI IL BLOG VIA EMAIL: per restare aggiornati sul settore “intorno al fuoco” è possibile ricevere gratuitamente in anteprima nella propria casella di posta le notizie pubblicate sul blog: basta compilare con il proprio indirizzo email il form a questo link.

 [ TAG: Hot News ]

 [ ultimi articoli pubblicati ]

Pubblicato in Accessori, Barbecue, Caminetti, Hot News, People, Stufe, Tutti gli articoli | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento